Ottobre 1, 2022

NIO ET5: l’auto elettrica cinese da oltre 400 CV

Nell’ambito del suo “ EV Day” , il produttore cinese NIO ha appena presentato i suoi piani per il futuro e i prossimi lanci, tra cui spicca il NIO ET5 . Questa berlina compatta e 100% elettrica minaccia la permanenza della Tesla Model 3 sul trono delle best seller della sua categoria a livello mondiale, con attributi come una batteria fino a 150 kWh e un’autonomia che promette di superare i 1.000 km (a almeno, secondo il ciclo cinese CLTC)

La Tesla sembra essere l’avversario da battere o il modello al quale ispirarsi. Vi invitiamo a leggere l’articolo sulla vettura elettrica della Volvo cinese, ispirato alla model 3 di Tesla

Ma non solo. Il NIO ET5 ha due motori che insieme superano i 400 CV e assicurano uno 0-100 km/h in 4,3 secondi . Ha la trazione integrale, include i gadget più curiosi come gli occhiali per realtà virtuale e scommette sul cambio delle batterie . Può già essere ordinato nel suo mercato interno e potrebbe arrivare presto in Europa.

Creato per conquistare l’Europa

NIO ha già reso pubblica in più occasioni la sua ferma intenzione di espandersi in tutto il Vecchio Continente e sembra che non stia perdendo tempo. Il produttore cinese ha già confermato che nel 2022 avrà concessionarie e assistenza tecnica in paesi come Germania, Paesi Bassi, Danimarca o Svezia … e intende espandere la sua rete ad altri 25 paesi entro il 2025.

Come parte fondamentale del suo piano, spicca la sua particolare offensiva elettrica. In questo senso, se la NIO ET7 che il marchio ha presentato lo scorso gennaio è nata per rivaleggiare con la Model S, ora è la volta della NIO ET5, un modello che punta ad essere più accessibile a tutte le tipologie di clientela e che punterà il girato strappando quote di mercato alla Model 3, best seller della sua categoria.

A livello estetico, il NIO ET5 assomiglia molto al fratello maggiore . Le principali differenze tra i due si trovano nella parte posteriore leggermente più corta dell’ET5 alla ricerca di una migliore aerodinamica (il suo Cx è 0,24 ) e nelle prese d’aria e nell’ottica ridisegnate.

interni della NIO ET5

Il minimalismo regna nell’abitacolo dominato da un grande schermo centrale “a tablet”, a cui si aggiunge un altro schermo da 10,2 pollici (con superfici touch ai lati) che funge da plancia e si trova dietro il volante.

Inoltre, come parte dei gadget e delle curiosità che questo modello porterà sono gli occhiali per realtà virtuale, progettati per simulare un enorme schermo da 201 pollici in grado di proiettare le informazioni più rilevanti dall’auto da sei metri di distanza. Trasporterà anche un sistema di porte elettriche senza telaio tramite aspirazione.

Per quanto riguarda il sistema di propulsione, il NIO ET5 ha due motori: uno da 150 kW all’anteriore e un altro da 210 kW all’asse posteriore. Complessivamente aggiungono una potenza di 482 CV e la trazione è integrale. Per quanto riguarda le batterie, sono disponibili tre confezioni.

Il pacchetto standard o access ha 75 kWh e promette 550 km di autonomia, la variante “Long Range” ha una batteria da 100 kWh e garantisce 700 km con una singola carica, e infine, la variante “Ultra Long Range” ha 150 kWh. consente 1.000 km di autonomia.

Sebbene si tenga conto che queste cifre sono misurate sotto il ciclo cinese CLTC -che fornisce sempre valori migliori rispetto all’attuale ciclo WLTP da cui siamo governati in Europa-, sono numeri superiori a quelli forniti dal Tesla Model 3. Promettente, pur sapendo che sono ancora cifre sulla carta e che in condizioni di guida reali saranno leggermente inferiori.

Come per le altre vetture del marchio, gli acquirenti della NIO ET5 avranno la possibilità di avere il servizio BaaS (Battery as a Service) che, in abbonamento, permette lo scambio di batterie nelle stazioni create a questo scopo da NIO in tutti.

NIO et5

Per quanto riguarda la tecnologia e l’ADAS nella NIO ET5, il produttore assicura che l’auto sia dotata “di un sistema di guida avanzato dotato di un moderno sensore LIDAR “, una vasta gamma di fotocamere ad alta risoluzione e un potente computer NVIDIA in grado di gestire fino a 8 gigabyte di dati prodotti dal sensore del veicolo ogni secondo. Resta da vedere quale classificazione otterrà l’auto in termini di livello di guida autonoma.

L’auto è già disponibile per ordini in Cina a partire da 45.770 euro di cambio , un po’ al di sotto di quanto inizia la gamma Model 3 (e senza avere aiuti pubblici o i vantaggi forniti dai programmi di cambio batteria). All’arrivo in Europa, cosa che potrebbe accadere nella seconda metà del 2022, il prezzo di partenza del NIO ET5 potrebbe essere fissato intorno ai 50.000 euro.